Il trading online è il settore del nuovo millennio per eccellenza: come campo professionale, infatti, è tra i più recenti!

Con poco più di un decennio di vita, il trading online permette a chiunque sia interessato e voglia mettersi alla prova, tutti i vantaggi delle nuove tecnologie.

Fare trading, infatti, comporta libera scelta circa il luogo, le tempistiche e l’entità dei propri profitti: guadagnare a sufficienza sia da casa sia continuando a viaggiare per il mondo, tutto ciò è reso possibile dal trading online, l’unica cosa indispensabile è avere una connessione ad Internet, un capitale, un broker ed un conto presso un istituto bancario internazionale.

 

Scegliere il proprio broker di fiducia

 

Il primo passo è sicuramente scegliere un proprio broker di fiducia. I broker sono, infatti, le piattaforme che vi permetteranno di accedere al trading online: di per sé il mercato finanziario non permette di effettuare scambi a meno che non si disponga di un capitale di partenza abbastanza elevato (dell’ordine delle centinaia di migliaia di euro). Il broker ovvia a questo ostacolo attraverso determinati strumenti finanziari che permettono anche a investimenti ridotti (capitale minimo consigliato di 15.000 euro) di registrare profitti.

La scelta del broker è essenziale anche perché bisogna necessariamente affidarsi ad una piattaforma certificata (tipo MT4), che garantisca i diritti fondamentali del consumatore, che tuteli i vostri investimenti e che, cosa essenziale, metta a disposizione adeguati strumenti di formazione.

Solo i broker certificati (ad esempio autorizzati dalla FCA di Londra se hanno sede in UK), infatti, vi garantiscono l’attendibilità dei materiali, e-book, video lezioni e consulenza di esperti nel settore, che vi aiuteranno nel vostro iniziale periodo di formazione.

Formarsi adeguatamente è importantissimo: il trader è un lavoro vero e proprio e il mercato non si mostra affatto clemente con chi vi si approccia a cuor leggero. Perdere il vostro investimento è facilissimo, molto più di, invece, ricavare profitti.

Imparare a leggere i grafici e a ricavare informazioni dai dati che il broker vi comunica per ogni investimento, infatti, è la differenza tra un trader di successo e uno che, invece, sprecherà i propri risparmi nel futile tentativo di ricavare un profitto dal nulla.

 

Scegliere il proprio settore: personalizzare la propria strategia

Sebbene apparentemente il mercato si presenta come una figura mitologica estremamente spersonalizzata, così non è: la psicologia riveste un ruolo fondamentale nel mondo della finanza!

La formazione non è che il primo passaggio: la seconda cosa da fare per diventare trader di successo è conoscere se stessi! Scegliere il proprio settore di investimenti (forex, azioni, obbligazioni, materie prime, criptovalute, etc.) comporta conoscere se stessi e le proprie abitudini: ogni settore è caratterizzato da propri orari, da un proprio processo continuo di informazioni.

 

Divenire esperti di leggi economiche, del gergo della finanza e dell’andamento complessivo del mercato non è affatto sufficiente: il profitto, infatti, comporta che voi stessi vi mettiate in gioco attraverso l’elaborazione di previsioni degli indici di mercato.

 

Per prevedere gli indici di mercato è necessario raccogliere informazioni diverse da quelle strettamente economiche: investire nelle materie prime ed esempio “soft” (ovvero prodotti agricoli), infatti, comporta una attenta conoscenza delle politiche agricole dei vari paesi leader nella produzione; invece il forex trading comporta un’attenta conoscenza degli equilibri finanziari tra i vari paesi dal punto di vista economico e valutario.

 

In pratica fare trading online è trarre profitti e vantaggi da cose che già di per sé vi possono interessare e incuriosire, dalle quali trarre informazioni per gli andamenti di mercato. Conoscere se stessi è fondamentale soprattutto per un’esperienza di trading piena e soddisfacente. Ogni trader è, in definitiva, un osservatore del mondo!

 

Sempre più persone si avvicinano al mondo del trading online grazie ad un settore che è riuscito nel tempo ad aggiornarsi e perfezionarsi. Il trading online è sempre più un lavoro professionale e sempre meno un “gioco”.

 

Le recenti regolamentazioni (ad esempio le nuove regole ESMA 2018) mirano a rendere il trading online un settore professionale, regolamentato e sicuro. Sebbene alcune scelte della nuova normativa non sono condivisibili da chi è già trader si può però riflettere su una conseguenza inevitabile: il trading online è un’attività professionale che abbraccerà persone con ottime capacità lavorative e psicologiche.


I gamer (o meglio dire tutti coloro che pensano che il trading online sia un qualcosa di simile al betting) sarà spazzato via ed è un bene per un settore che mira a creare figure professionali che sappiano come investire nei mercati finanziari.

 

Diventare un professionista del trading online

 

Per diventare professionisti del trading online sarà importante acquisire:

 

1) conoscenza approfondita degli aspetti teorici del trading online (nella sezione didattica sono presenti alcuni approfondimenti)

 

2) esperienza nella gestione del rischio e del money management (il capitale minimo è indispensabile per approcciare il trading in modo serio)

 

3) capacità di visione globale degli aspetti finanziari e economici (con una buona preparazione teorica economica finanziaria)

 

4) capacità di visione degli obiettivi a lungo periodo (mai arrendersi avanti alle difficoltà del breve periodo)

 

Il professionista del trading online è una persona che mira a raggiungere obiettivi di lungo periodo e a mantenere sotto controllo il rischio. Questa figura sarà la più importante del mondo finanziario per il futuro mondo del lavoro a discapito delle figure dello scalping online (sempre più difficile da realizzare in un mercato guidato da software ad alta frequenza).

 

Il trading online offre diverse opportunità lavorative.

 

Innanzitutto la figura del trader che tipicamente è valutata come una persona che lavora da solo da casa è molto riduttiva. Oggi il trader online è spesso un punto di riferimento e di confronto dei mercati finanziari, una voce indipendente rispetto ai media. E’ per questo che conoscere e confrontarsi con trader online è sicuramente un qualcosa di valore inestimabile. I media online del settore finanziario non sono mai stati all’altezza.

 

Oltre alla figura di trader indipendente che lavora con i propri capitali, il settore del trading online apre le porte ad altre attività professionali come:

 

Money e Risk manager presso istituti finanziari, broker online, banche, fondi di investimento;

 

Redattore di rubriche finanziarie di alta qualità presso media specializzati nel settore o all’interno di gruppi bancari/finanziari;

 

Esperto nella creazione di trading system (coniugando le capacità di trading con quelle di sviluppo software);

 

Trader leader nel social trading, copy trading e altri servizi simili;

 

Account manager presso banche e broker forex e cfd per clienti retail o professionali.

 

Il miglior lavoro del futuro: diventare trader professionista

Perchè il trading online sarà il lavoro del futuro?

 

1) crisi finanziarie e bancarie;

 

2) mancanza di trasparenza e solidità del sistema finanziario e del risparmio gestito;

 

3)lavoro autonomo (essere il capo di se stessi);

 

4)la robotica ruba quote di mercato del lavoro (avere un proprio TS è fondamentale per l'approccio professionale al Trading)

 

Questi punti sono solo alcuni degli elementi che possono convincere a dedicare la propria vita lavorativa al trading online.

 

Ovunque regna inefficienza lavorativa, burocrazia, truffe e in contemporanea ogni lavoratore dipendente è sempre più “schiavo” di un “capo” o di un’azienda che  paga lo stipendio mensile...

 

Diventare trader non è un percorso facile, nè veloce. A volte si ottengono ottimi risultati e tante altre volte si perdono soldi.

 

Il trading online è uno stile di vita.

 

Ad maiora!

 

 

Il lavoro del futuro? Il Trader Professionista