I CFD sono uno strumento derivato molto semplice. Sebbene siano stati introdotti 20 anni fa, solo recentemente hanno registrato un successo significativo. Oggi, si stima che il trading sui CFD nel Regno Unito sia pari al 20% del turnover del London Stock Exchange.

 

Diversi sono i vantaggi legati al trading sui CFD

Con i CFD su azioni si puo’ andare long o short su margine. Il trading di un CFD è molto simile alla normale negoziazione di azioni, con un prezzo quasi analogo a quello delle azioni sottostanti. Tuttavia, non è necessario pagare l’intero valore dell’operazione: basta un deposito - che normalmente si aggira intorno al 10% del valore dell’operazione , a seconda del tipo di azione scambiata o della sua volatilità.

Durante il periodo in cui la vostra posizione rimane aperta, il vostro conto viene addebitato o accreditato in modo tale da riflettere adeguamenti di interesse e di dividendi. Se siete ‘long’, riceverete dividendi e pagherete interessi, mentre se siete ‘short’ accadrà l’opposto. Se il prezzo si muove contro di voi, potrebbe venirvi richiesto di integrare il margine.

 

I CFD azionari non hanno un periodo di liquidazione e potete mantenere la posizione aperta per un periodo indefinito, purché sul vostro conto sia disponibile un margine sufficiente a sostenere la vostra posizione.

 

I CFD sono derivati e possono comportare un rischio molto alto. Pertanto, sono disponibili soltanto per clienti esperti e dotati di risorse tali da poter negoziare in questo tipo di strumenti finanziari.

 

Esempio di CFD azionario ‘long’

Ritenete che il prezzo delle azioni della società "ABC Corporation" salirà

Lo spread è 16.48 - 16.50

CFD acquistati 5,000

Pagate un margine di 23,000

Due giorni dopo lo spread è 18.00 - 18.02

Pertanto vendete per chiudere la posizione

A seguito di detrazione di interessi e commissioni di 445

Il vostro profitto è di 7,055

Esempio di CFD azionario ‘short’

Ritenete che il prezzo delle azioni della società "ABC Corporation" scenderà

Lo spread è 16.48 - 16.50

CFDs venduti 5,000

Pagate un margine di 23,000

Due giorni dopo lo spread è 18.00 - 18.02

Pertanto acquistate per chiudere la posizione

A seguito di detrazione di interessi e commissioni di 428

la vostra perdita è di 8,128

 

Perchè usare i CFD

 

Semplicità: velocità e qualità d’esecuzione

Acquistare e vendere CFD non è molto diverso dall’acquistare o vendere azioni. Una transazione in CFD azionari viene solitamente eseguita alla stessa velocità e allo stesso prezzo di una negoziazione simultanea e identica sull’azione sottostante.

 

Visibilità: confronto con la performance del sottostante

Il valore di una posizione aperta in CFD azionari si basa sul prezzo di un’azione sottostante.

 

Flessibilità: profitto derivante da mercati in rialzo o in ribasso

A differenza delle azioni o dei covered warrant, i CFD possono essere venduti ‘short'.

 

Leva finanziaria: amplificazione del potenziale per profitti (o perdite)

I CFD permettono a investitori sofisticati e arditi di utilizzare un’esposizione a leva finanziaria.

 

Anonimato: possibilità di operare con discrezione

Il trading di CFD azionari non si risolve nel trasferimento di una proprietà, pertanto le solite regole di trasparenza della Borsa non si applicano e il trading in questi strumenti non e’ soggetto a pubblicazione.

 

Hedging: copertura del rischio di mercato

Nell’attesa di una caduta del prezzo di determinate azioni, una posizione ‘short’ può eliminare o ridurre il rischio senza la perdita dei diritti di voto.

 

Programmazione fiscale: possibilità di effettuare trading contro titoli in utile

I CFD azionari si possono vendere per bloccare un profitto su una partecipazione azionaria senza incorrere in debiti d’imposta.

 

Coordinazione dei tempi di mercato: possibilità di mettere in esecuzione una strategia a prescindere dai flussi di capitale

I CFD permettono agli investitori di prendere posizioni short in attesa del ricevimento di fondi (per es.: il re-investimento di fondi realizzato dalla vendita di una partecipazione azionaria).

 

Approfondimento:gallery/cfdindice.pdf

I Contratti per differenza (CFD)